l’Halo continua a non essere apprezzato non solo dagli appassionati, dalla stessa Liberty Media che cerca di mitigarne la assoluta bruttezza utilizzandolo come “supporto” per presentare parte della telemetria agli spettatori

Dopo i primi GP una prima modifica è in arrivo, in zona Halo, per mitigare una visibilità posteriore peggiorata per via dell’ala posizionata più in basso. E’ stata autorizzata dalla FIA la possibilità di montare sopra gli specchietti a patto di non avere vibrazioni. E in attesa di queste ulteriori brutture la novità è che lungo il profilo dell’Halo, a partire dal GP di Azerbaijan, viene sovrapposta la telemetria visibile da ogni spettatore.

 

La grafica di questa sovrapposizione è piacevole e di immediata lettura, ma il problema potrà essere legato alle scritte degli sponsor che, molte squadre, hanno apposto lungo il bordo. Uno spazio appetibile vista la visibilità garantita dalle riprese del camera car.
Il video in alto, chiaramente bloccato in automatico dalla Liberty Media che ne vieta la diffusione (ma non dovevano aprirsi ad una maggiore diffusione?), mostra l’intera sequenza di questa novità sulla Sauber di Charles Leclerc.